Agriturismo in Umbria

Veduta dalla Terrazza
Home Il casolare Appartamenti Dove siamo Info e Prezzi Eventi

Santa MarinellaSANTA MARINELLA - Via S.Marinella 11, Spello 06038 (PG)Santa Marinella

Il Santa Marinella è situato fra Assisi e Spello a pochi minuti di macchina dai principali centri dal punto di vista storico, artistico e paesaggistico della Regione Umbria : Assisi, Spoleto, Perugia, Bevagna, Gubbio, Orvieto, Cascia, Norcia, il lago Trasimeno, le cascate delle Marmore , Deruta, Trevi, Todi e Cittą di Castello. Immerso nel verde della campagna il casolare offre un tranquillo e rilassante soggiorno a contatto con la natura, nella migliore tradizione che contraddistingue gli Agriturismo e i Bed and Breakfast presenti in Umbria.

 

((+39)3389020363    *info@agriturismoinumbria.info

Bed and Breakfast, Agriturismo, Country House e Casa vacanze in Umbria

Italia UK  German
 

Città , Arte e Natura in Umbria

Assisi Assisi

Perugia Perugia

Assisi. E' nota al mondo come la città di San Francesco, è un centro dell'Umbria ricco di storia e di spiritualità. Da vedere la basilica di San Francesco, l'Eremo delle Carceri, il Convento di San Damiano, la chiesa in stile gotico di Santa Chiara, la chiesa di San Pietro, il Duomo di San Rufino patrono di Assisi, il Palazzo dei Priori sulla piazza del Comune, la Rocca Maggiore che domina la città, il Palazzo del Capitano del Popolo e il tempio di Minerva. Scendendo verso la pianura si trova la grande Basilica di Santa Maria degli Angeli, eretta a protezione della Cappella della Porziuncola. Assisi sorge su un lato del Monte Subasio, ricco di lecci e querce.

 

Perugia. Quì gli Etruschi hanno lasciato importanti segni dello loro arte e della loro civiltà. Ne sono testimonianza le mura di cinta etrusche. Da vedere anche la Porta d'Augusto e la Porta San Pietro, il palazzo dell'Università Vecchia, il Palazzo del Capitano del Popolo, il Palazzo dei Priori, la Cattedrale, la Fontana Maggiore, il complesso di San Francesco, l'Oratorio di San Bernardino, la Piazza Grande e la fortezza che racchiude il quartiere più vecchio. Nel capoluogo umbro un ha sede un importante museo archeologico, il Museo Archeologico Nazionale dell'Umbria. Ma Perugia è anche nota per i suoi Festivals internazionali come “Umbria Jazz” o “Eurochocolate”.

Spello Spello

La Cascata delle Marmore Le Marmore

Spello.Di straordinaria importanza sono le testimonianze dell'epoca romana quali la cinta muraria, la Porta Venere, il teatro, l'anfiteatro, le terme, la Porta Consolare e la Porta Urbica. Numerose sono anche le chiese di pregio:, la Chiesa di S. Antera, la Chiesa Tonda, la chiesa di Santa, la Chiesa di San Claudio e la chiesa di Santa Maria Maggiore, nella cui Cappella Baglioni si trovano gli affreschi del Pinturicchio oltre ad altri affreschi firmati dal Perugino. Da apprezzare anche Piazza della Repubblica dove ha sede il Palazzo Comunale. Di grande fascino sono anche gli stretti vicoli del centro storico, abbelliti da piccoli terrazzi infiorati, da originali scale, e da tutti quei particolari costruttivi che caratterizzano i piccoli paesi della regione Umbria. Nel mese di Giugno a Spello si svolge un’importantissima edapprezzata manifestazione culturale : “Le Infiorate” diSpello. Sulle vie e le piazzette del centro storico vengono realizzate stupende creazioni di decorazione floreale.

 

Cascata delle Marmore. E' un esempio formidabile dell’ingegneria romana, la creazione della Cascata delle Marmore risale al 271 a.C. L’opera fu realizzata per favorire il deflusso delle acque del Velino, responsabili di frequenti e disastrose inondazioni e della trasformazione di vaste estensioni di terra in malsane paludi. In epoche successive e fino al Rinascimento, vennero compiuti ulteriori lavori di perfezionamento fino all’assetto attuale. Le cavità principali cavità per interesse speleologico la Grotta della Morta, la Grotta delle Diaclasi , la Grotta delle Colonne e la Grotta della Condotta, in parte franosa e attraversata da una vecchia condotta. La vegetazione nella zona della cascata è molto rigogliosa ed abbondano i Salici, gli Ontani, i Lecci, il Pino d'Aleppo oltre che i lecci, le querce, gli aceri e i faggi. Ricca è anche la fauna acquatica mentre i boschi circostanti sono popolati da numerose specie di uccelli come la rondine montana e il codirosso, e tra i rapaci il biancone e il gheppio.

Montefalco Montefalco

Spoleto Spoleto

Montefalco. La città è ormai indissolubilmente legata al nome del Sagrantino: il pregiato vino molto conosciuto, prodotto da viti secolari importate dall'Asia dai frati francescani. Da vedere sono la chiesa di Sant'Agostino, la chiesa di San Bartolomeo, la chiesa di Santa Chiara, la Porta di Federico II, la chiesa di San Francesco, la chiesa di Sant'Illuminata, la chiesa di San Fortunato e il Palazzo Comunale. Notevoli sono anche gli affreschi le "Storie di San Francesco" del Gozzoli, e il Presepio del Perugino, conservati nella Pinacoteca comunale.

 

Spoleto. Sono molti i siti di interesse storico ed artistico che fanno di Spoleto una delle città più interessanti dell’Umbria. Unico nel suo genere è il Ponte delle Torri, opera di oltre 200 metri per un'altezza di 80. Da vedere anche la chiesa di San Pietro, poi il Duomo con i suoi mosaici e la chiesa di Sant'Eufemia, la basilica di San Salvatore, la chiesa di San Gregorio Maggiore, il Ponte Romano, la chiesa di San Domenico, la chiesa di San Ponziano, la chiesa di San Giuliano e il convento di San Francesco.Nel periodo compreso fra Giugno e Luglio a Spoleto si svolge il “Festival dei due Mondi”, un importante manifestazione musicale molto apprezzata in tutto il mondo.

Narni Narni

Bevagna Bevagna

Narni. Narni si trova lungo la via Flaminia, a testimonianze del ruolo di roccaforte che la città ha svolto in epoca romana per la sua strategica posizione . La sua storia è segnata dagli artisti rinascimentali che vi hanno vissuto: il Ghirlandaio, il Vecchietta, il Rossellino, Antoniazzo Romano, lo Spagna, il Vignola, il Sangallo e lo Scalza. Da vedere sono gli affreschi come l'Incoronazione della Vergine, il San Francesco Stigmatizzato e l'Annunciazione, la Cattedrale romanica, la chiesa di San Francesco, Palazzo dei Priori, i Sotterranei di San Domenico, l'antica Chiesa di San Domenico, la Chiesa di Santa Restituta, il Palazzo Comunale, Palazzo Scotti, i Giardini di San Bernardo, il convento di Sant'Agostino, la Chiesa di S. Margherita, impreziosita da un ciclo di affreschi attribuito al Pomarancio..

 

Bevagna. La storia di Bevagna è legata all'epoca romana. Ne sono prova la sua collocazione lungo la via Flaminia e alcuni reperti imperiali come il teatro romano del II secolo d.C., oltre a resti di mosaici raffiguranti animali marini, probabilmente facenti parte di edifici termali. Ma se il cuore antico fu romano, quello che oggi caratterizza di più Bevagna è il suo aspetto medievale, come testimoniano le porte della città, come la porta San Venanzo e parte della cinta muraria. Da vedere la Chiesa medievale della Madonna della Neve, la chiesa di San Silvestro, la chiesa di San Michele Arcangelo, il Palazzo gotico dei Consoli e la fontana sulla Piazza Silvestri. A Bevagna nel corso dell’anno si svolgono diverse manifestazioni popolari che fanno spettacolo per i turisti; tra queste, la più nota è sicuramente il Mercato delle Gaite, rievocazione storica della vita quotidiana nel medioevo, che vede Bevagna divisa storicamente in quattro quartieri.

Trevi Trevi

Foligno Foligno

Trevi. Adagiata su una rocca di montagna, la città di Trevi domina la sottostante pianura attraversata dal fiume Clitunno. Di opere d’arte di grande valore a Trevi ci sono la Madonna del Pinturicchio e l'Incoronazione di Maria dello Spagna, costudite nella Pinacoteca comunale. Altresì importanti sono gli affreschi "la Madonna delle Lacrime" firmati dal Perugino. Da vedere anche la chiesa di San Francesco, il Palazzo Comunale e la chiesa di San Emiliano.

 

Foligno. Città medievale sorta in pianura, a differenzia dalle altre città umbre. Uno degli appuntamenti più importanti è la Giostra della Quintana, manifestazione equestre basata sulla rievocazione storica di un antica giostra rinascimentale. Da vedere la cattedrale di S.Feliciano, il Duomo, il Palazzo Comunale, il Palazzo Pretorio, il Palazzo Orfini, il Palazzo Trinci, la chiesa romanica di Santa Maria Infraportas e l'abbazia di Sassovivo.

Gubbio Gubbio

Lago Trasimeno Il Trasimeno

Gubbio. Nella città si svolge una delle più antiche e suggestive manifestazioni storiche,folkloristiche e religiose della Regione Umbria: la Corsa dei Ceri. La città conserva importanti vestigia umbre, romane e medievali. Da vedere il Teatro Romano, la Basilica di Sant'Ubaldo, il Palazzo dei Consoli, la Piazza Pensile, il Palazzo Pretorio, il Palazzo Beni, il Palazzo del Bargello, la Fontana del Bargello, il Palazzo del Capitano del Popolo e il Palazzo Ducale. Di notevole pregio sono gli affreschi di Ottaviano Nelli, presenti nella chiesa di Santa Maria Nuova e nel Convento di Sant'Agostino.

 

Lago Trasimeno. Il Parco del lago Trasimeno, grazie ai suoi 13.200 ettari, è il maggiore dei sei Parchi Regionali Umbri, istituito con lo scopo di salvaguardare l’ecosistema millenario del lago. L’area denominata «La Valle» è quella dal punto di vista naturalistico più interessante di tutto il Parco per la presenza di numerose specie di uccelli di passo, nidificanti e svernanti. A San Feliciano, nel Comune di Magione, c’è il Museo della Pesca nel quale sono rappresentate le diverse tecniche di pesca in uso nel lago Trasimeno. Da ricordare che il Lago Trasimeno fa parte dell’associazione mondiale Living Lakes che protegge gli ecosistemi lacustri.

Orvieto Orvieto

Todi Todi

Orvieto. E' sicuramente conosciuto in tutto il mondo per il suo Duomo, meraviglia dell’architettura gotica, nel quale è possibile ammirare gli affreschi del Signorelli e del Perugino. Ma sono da vedere anche il famoso Pozzo di San Patrizio realizzato per approvvigionare d'acqua la Rocca dell'Arbornoz, la chiesa di Sant'Andrea, la chiesa di San Domenico, il Palazzo dei Sette, il Palazzo del Capitano del Popolo, la chiesa di San Giovenale, il Palazzo Soliano.

 

Todi. Città natale del noto poeta Jacopone da Todi. Pregevoli monumenti d'epoca medievale e opere d'arte del periodo rinascimentale arricchiscono la città. Da vedere il Palazzo del Capitano, il Palazzo dei Priori, il Duomo, la chiesa di San Fortunato, protettore della città, ed, infine, il Tempio della Consolazione nel quale sono custodisce molte opere d'arte.

Norcia Norcia

Cascia Cascia

Norcia. E' la città che ha dato i natali a San Benedetto, fondatore dell'ordine dei monaci benedettini.Grazie alla sua posizione gode di un paesaggio spettacolare caratterizzato da verdi colline e distese di prati che in primavera offrono un colpo d'occhio indimenticabile.Da vedere sono la chiesa di San Giovanni, la chiesa di San Francesco, l'edificio della Castellina, il Museo Civico Diocesano, la chiesa di S. Agostino. Per chi ama fare escursioni trekking, nei dintorni di Norcia offre distese di pianure adatte come i piani di Castelluccio ed il vicino paese di Serravalle. Ma Norcia è anche conosciuta per la sua tipica cucina.

 

Cascia. E' nota al mondo come la citta di Santa Rita. Grazie a lei un intenso turismo a carattere religioso affolla i luoghi di culto come la basilica e il monastero di Santa Rita, nel quale si trovano affreschi e suppellettili sacri di grande valore artistico.Le celebrazioni religiose legate alla Santa si svolgono il 21 ed il 22 maggio. Anche Cascia , come molte altre cittadine umbre, conserva un aspetto architettonico tipicamente medioevale. Da vedere la chiesa gotica di San Francesco, la chiesa di Sant' Antonio Abate, la collegiata di Santa Maria, il palazzo più vecchio della città, la chiesa di Sant'Agostino e il Palazzo Carli. A Cascia si conservano una preziosa serie di tele dedicate alla vita di Sant'Antonio Abate, un crocifisso ligneo ed altre opere d'arte del 1400 di pregevole valore.

Cittą di Castello Città di Castello

Deruta Deruta

Città di Castello. Di notevole interesse storico sono certamente le mura medievali ancora perfettamente intatte per lunghi tratti, che furono erette a protezione di questo paese. I luoghi da vedere sono legati alla sua storia: il Palazzo Comunale, il palazzo del Podestà, , il Duomo, la chiesa di San Domenico, la chiesa di Santa Maria Maggiore, la chiesa di San Francesco. Evidenti dal punto di vista architettonico gli stili gotiche e rinascimentali. Nella pinacoteca comunale è possibile ammirare opere di grandissimo valore storico ed artistico frutto dell’ingegno di pittori del calibro di Raffaello, Domenico Ghirlandaio e di Signorelli.

 

Deruta. La lavorazione di maioliche e ceramiche a Deruta risale al periodo medievale durante la dominazione del papato. Già in quel periodo i manufatti degli artigiani di Deruta erano apprezzati ed esportati in tutta Italia. Importanti testimonianze di questa ricca storia si trovano nel museo della ceramica nel Palazzetto Municipale. Da vedere la Porta di San Michele Arcangelo, la chiesa di San Francesco, la chiesa di Sant'Antonio e la chiesa della Madonna del Divino Amore. Opere dei secoli 15°-18°; di pittori quali Alunno, morosi,Baciccio, Stendardo e Fiorenzo di Lorenzo si trovano nella Pinacotecacomunale.

Home Il Casolare Appartamenti Dove Siamo Info e Prezzi Info e Prezzi

Santa MarinellaSANTA MARINELLA - Via S.Marinella 11, Spello 06038 (PG)Santa Marinella

((+39)3389020363 * info@agriturismoinumbria.info

Bed and Breakfast, Agriturismo, Country House e Casa vacanze in Umbria

 

www.mauriziomarrani.info

Links Friends

Global Turism

Resources

SpazioLink.com

This Page Is Valid XHTML 1.0 Transitional!

Valid XHTML 1.0 Transitional